Tutto è pronto per la PARTITA DI CALCIO SOLIDALE organizzata da Gerico – Caritas della Parrocchia di San Nicola

“L’idea – afferma Don Beniamino – è quella di vivere un momento gioioso di integrazione, lo sport ha in se una grande forza di inclusione che vorremmo diventasse contagiosa anche nel quotidiano! Quando è stato proposto ai nostri amici del centri di accoglienza di San Salvo e Lentella e della Comunità Papa Giovanni XXIII di Vasto di giocare insieme a calcio la risposta è stata entusiastica; questo ENTUSIASMO vogliamo raccogliere e raccontare alla comunità e a tutta la città!!!!”

CALCIO SOLIDALE – “Quando lo sport è integrazione” è uno degli eventi pensati da Gerico nell’ambito del progetto ACCOGLIERE PROTEGGERE PROMUOVERE INTEGRARE che ha la finalità di creare dei momenti di condivisione del viaggio comune della vita e di conoscenza della storia e dei volti di chi è partito lasciando tutto nella speranza di una vita migliore più degna per sé e per i propri cari.

L’evento vissuto il 20 giugno in occasione della FESTA DEL RIFUGIATO è stato un successo non tanto per le numerose presenze, ma quanto per la gioia e la serenità che si è respirata nell’aria e per la voglia di vivere insieme questo squarcio di tempo e spazio in cui ci troviamo, lontano da paure e fobie che qualcuno vorrebbe imporre a nuove e vecchie generazioni di un Italia che invece nella sua storia è sempre stata accogliente e che mai ha ceduto il passo al razzismo e alla chiusura egoistica.

Il 29 giugno alle 19.30 presso lo STADIO DI VIA STINGI ci sarà una partita all’insegna dell’Amicizia e della Fiducia in un mondo Globale e Solidale e per ribadire la volontà e l’impegno di tutti affinché questo sia davvero possibile prima del calcio di inizio tutti i presenti reciteranno insieme un pensiero interreligioso per la pace.

Ultimo evento previsto nel progetto “ACCOGLIERE PROTEGGERE PROMUOVERE INTEGRARE” è lo spettacolo “CITTADINI DEL MONDO” che si terrà il 07 luglio alle ore 19.30 e che segna la fine del laboratorio teatrale di integrazione culturale che i bambini dell’Azione Cattolica Ragazzi con i bambini provenienti da altre parti del mondo stanno vivendo già dal mese di maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *